di Sergio Cosentino e con Enrico Beruschi

Alvaro (Enrico Beruschi), tranviere in pensione metodico, pignolo e anche un pò avaro, vive con la madre - la signora Rosa - in un piccolo centro al confine con la Svizzera. Il ritorno del fratellastro Frank, farfallone, giocatore incallito, eterno bambino, figlio del secondo marito (svizzero) della signora Rosa da origine a continui battibecchi tra i due fratelli. Non riuscendo a gestire la casa abitata da entrambi i figli, la signora Rosa decide di richiamare Luisa, una bella donna sulla quarantina che già vent'anni prima lavorava per lei come collaboratrice domestica. Luisa, madre nubile, porta con se la figlia Ilaria ventenne, che ignora chi sia suo padre. La possibilità per i due fratelli di poter vantare la paternità di Ilaria crea ulteriore motivo di scontro e tra situazioni paradossali e divertenti colpi di scena Luisa decide di rivelare la paternità di Ilaria.

Ingresso libero.

 

Enrico Beruschi | Quel tranviere chiamto desiderio